Blog Agora
Arcaplanet compra Fortesan, nasce un big tra i negozi per animali: “Siamo la terza forza in Ue”
Guido Minciotti

ArcaPlanet mette a segno un altro colpo e rafforza la propria posizione di vertice tra le catene di petstore. Il gruppo genovese, partecipato dai Fondi Permira, annuncia di aver raggiunto un accordo per l’aggregazione di Mondial Pet Distribution, società di proprietà della famiglia Pautassi e di Edmond de Rothschild Investment Partners, cui fa capo Fortesan, catena specializzata operante nello stesso settore. Arcaplanet, fondato nel 1995 da Michele Foppiani, che ricopre il ruolo di amministratore delegato, gestisce una catena di 210 punti vendita con oltre mille dipendenti. Solo poche settimane fa l’acquisizione degli undici negozi di Country Shop, nati nel 2008 a Torino e provincia. Il gruppo ha chiuso il 2016 con un fatturato di 169 milioni (+23% rispetto al 2015). Fortesan, fondata alla fine degli anni 90 da Vittorio Pautassi, conta ad oggi, oltre al proprio canale e-commerce, 69 punti vendita: negli anni ha sviluppato prodotti a marchio proprio. Fortesan ha chiuso il 2016 con un fatturato di 50 milioni (+19% rispetto al 2015). Arcaplanet dispone così di circa 280 negozi in 15 regioni e mette nel mirino un giro d’affari complessivo superiore ai 250 milioni di euro. L’operazione è soggetta al vaglio dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. “Siamo soddisfatti del nostro percorso di sviluppo – ha dichiarato Michele Foppiani, di Arcaplanet – e l’accordo raggiunto con Fortesan ci permette di rafforzare ulteriormente la nostra presenza sul mercato; siamo la terza forza nel settore a livello europeo”. “Siamo fieri di avere contribuito ad accelerare lo sviluppo del Gruppo. Dall’ingresso dei Fondi Permira nel giugno 2016 – ha detto Fabrizio Carretti, responsabile di Permira in Italia – Arcaplanet ha realizzato tre progetti di crescita: Zoomarketshop (Sardegna), Country Shop (Piemonte) e Fortesan”. Nella nuova compagine azionaria, dove Permira mantiene una quota di larga maggioranza e Michele Foppiani e il management partecipano con una quota di minoranza, si affianca anche Edmond de Rothschild Investment Partners.

21 NOVEMBRE 2017 | 23:06
Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni