Blog Agora
Belle & Sebastien al terzo film: protagonisti un cane da montagna dei Pirenei e i suoi cuccioli
Guido Minciotti

Arriva giovedì in Italia il terzo (e ultimo) capitolo della saga di Belle & Sebastien, film francese sull’amicizia tra un bimbo orfano e una grande e candida femmina di patou, il cane di montagna dei Pirenei. “Belle & Sebastien – Amici per sempre” mantiene l’ambientazione alpina ma stavolta il regista mette in scena il disperato tentativo dell’ormai 12enne Sebastien di non far cadere Belle (interpretata da quattro patou: Isabeau, Garfield, Fort e Fripon, preparati da uno dei migliori addestratori del mondo, Andrew Simpson) e i suoi cuccioli nelle mani del suo precedente perfido padrone, Joseph, un personaggio ”un po’ Crudelia Demon, un po’ orco, un po’ lupo e un po’ strega delle fiabe”, lo descrive il regista Clovis Cornillac. Nel film Sebastien inoltre non accetta di dover dire addio alla vita che ama tra le montagne, in vista di un trasferimento in Canada. “Volevo fosse un film d’avventura e mi sono ispirato a storie come quelle di Jack London, che uniscono l’uomo, la natura, l’animale e un percorso interiore di crescita”, spiega il regista. Il film è in sala dal 22 febbraio. La saga di Belle & Sebastien ha avuto molto successo nelle sale italiane, portando nelle casse della produzione sette milioni di euro con il primo film e oltre due milioni e 200 mila con il secondo. Si è chiusa da poco a Torino l’esposizione del Museo Nazionale del Cinema “Bestiale! Animal Film Stars”, dedicata agli animali sul grande schermo: a inaugurarla fu proprio Fripon, in arte Belle, il cane da montagna dei Pirenei protagonista della prima puntata di “Belle & Sebastien”. Ne abbiamo scritto qui su 24zampe. (nella foto sopra, un fotogramma del film)

19 FEBBRAIO 2018 | 07:04
Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni