Blog Agora
Regione Sardegna, ok ai falchi per allontanare i volatili dai luoghi sensibili
Guido Minciotti

In Sardegna i falchi potranno essere utilizzati per l’allontanamento dei volatili in tutti i luoghi pubblici o privati in qualsiasi periodo dell’anno. Lo ha deciso la Giunta regionale, su proposta dell’assessora della Difesa dell’ambiente Donatella Spano. “Abbiamo deciso di regolamentare, secondo precise linee guida e nel rispetto delle norme sul benessere animale, l’utilizzo dei rapaci per allontanare altri volatili per i possibili rischi sanitari, come i sindaci segnalano con sempre maggiore frequenza”, spiega la titolare dell’Ambiente, che prosegue: “In alcuni periodi dell’anno risulta infatti eccessiva la presenza dell’avifauna che popola i nostri centri urbani in prossimità di luoghi sensibili come ospedali, scuole e case di riposo”. Analogamente anche in ambiente suburbano o rurale alcune categorie quali agricoltori e allevatori lamentano rischi igienico sanitari e possibili danni alle scorte di mangime, nei capannoni e nei campi coltivati. Inoltre, persino le attività industriali segnalano un’eccessiva presenza di volatili all’interno dei capannoni. “Abbiamo voluto dare una risposta a tutti i soggetti economici sfruttando la deroga prevista nella Direttiva Uccelli per tutelare l’interesse della salute e della sicurezza pubblica e revenire gravi danni alle colture e alla pesca”, ha concluso l’assessora. (Ansa, foto Guillermo Granja/Reuters: un falco pellegrino utilizzato per la sicurezza dei voli all’aeroporto di Quito, Ecuador)

18 LUGLIO 2018 | 07:02
Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni