Notizie
A Gori tutti i dettagli della vita di Stalin (tranne la storia)
di Sara Magro
Img Description

Un paio di ore da Tbilisi, Gori è una città spesso ignorata dagli itinerari turistici perché priva di interesse. Al contrario, va possibilmente inclusa nel viaggio per visitare il museo intitolato al suo cittadino più famoso, Iosif Vissarionovic Dugavili, alias Stalin, capo del partito comunista e dell'Urss dal 1922 al 1953. È strabiliante trovare nel 2018 uno spazio di 3800 mq dedicato a uno dei dittatori più crudeli della storia del XX secolo, al pari di Hitler. Nelle sale, che mantengono l'allestimento del 1969, è testimoniata ogni fase della vita dello statista, con foto di famiglia, arazzi celebrativi, l'ufficio, memorabilia e omaggi ricevuti per il compleanno dal Pci e dagli altri partiti comunisti d'Europa. All'esterno c'è la casa natale, protetta sotto un tempietto in finto stile corinzio e il vagone con cui Stalin si spostava per non prendere l'aereo, di cui aveva terrore. Non una parola viene invece spesa sulle epurazioni e le deportazioni nei gulag siberiani in cui morirono milioni di persone. Un'occasione mancata per trasformarlo in un documento storico attendibile. stalinmuseum.ge

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni