Startup
Controlla luci e aziona lavatrice, il maggiordomo digitale creato da startup bolognese
Img Description

Controlla le luci, regola la temperatura, aziona la lavatrice, interagisce con i dispositivi di sicurezza, invia messaggi in caso di fughe di gas. Tutto questo e molto altro fa Jarvis, il robottino «maggiordomo» presentato al Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas dalla start up bolognese Iooota, che consente di gestire (in automatico e in remoto) i dispositivi di abitazioni e uffici.

Iooota, partecipata dalla società di telecomunicazioni Acantho (che fa parte del Gruppo Hera), è fra le eccellenze nostrane che fino al 12 gennaio saranno presenti al CES che quest'anno ospita la prima missione, «Made in Italy - The Art of Technology», con cui il nostro Paese intende promuovere la propria via all'innovazione, coniugando tecnologia, stile e design. Selezionata da ICE-Agenzia con il patrocinio del Mise, Iooota con il suo Jarvis a forma di pentaprisma che sarà sul mercato a partire dal 2018, è stata già premiata ai Digital360 Awards di Londra, per la sua capacità di trasformare la casa in un soggetto intelligente che risponde in maniera integrata, veloce e semplice alle esigenze di chi ci vive.

Attraverso una semplice app gestibile dallo smartphone, anche in remoto, Jarvis infatti controlla le luci, regola la temperatura dei diversi ambienti, aziona grandi elettrodomestici come la lavatrice ma anche oggetti piu' piccoli come lo stereo, interagisce con i dispositivi di sicurezza, invia messaggi per avvisare in caso di fughe di gas, allagamenti, incendi, effrazioni. Inoltre, selezionando alcune modalita' prestabilite - come «buongiorno», «buonanotte», «entro» ed «esco» - Jarvis interviene contemporaneamente e in maniera coordinata su più dispostivi: con il buongiorno, ad esempio, il termostato alza la temperatura, la macchina del caffè entra in funzione e lo stereo si accende; selezionando «esco», invece, il riscaldamento e le luci vengono spente e si attivano gli allarmi, che in caso di intrusione e movimenti sospetti invieranno sullo smartphone le immagini delle telecamere di sicurezza.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni