Attualita
Le sfide vinte e la nuova credibilità
di Guido Gentili
Img Description

Dal 14 marzo 2017, quando su indicazione dell’Editore sono stato nominato direttore del Sole 24 Ore, Radio 24 e Radiocor Plus, a oggi, il mio impegno è stato massimo per riportare questo giornale, architrave del Gruppo, fuori dalle secche in cui si era incagliato nel momento più difficile della sua storia.

Si trattava di guardare avanti, con realismo e determinazione, in una stagione che ha compresso gli orizzonti dell’editoria tradizionale e ne ha aperti di nuovi, molto più complessi ed incerti. In questa sfida, che ci ha obbligato ad accelerare il passo fino a studiare e mettere in campo un nuovo progetto di giornale e a rendere più incisiva la nostra presenza sul web sviluppando anche le sinergie tra le redazioni del sistema-Sole, ho potuto contare sulle eccezionali qualità dei giornalisti e di tutte le risorse e i collaboratori del Gruppo. Un potenziale enorme sul quale poggiano le basi del futuro.

È stata un’avventura straordinaria, da tutti vissuta ogni giorno con passione e dedizione anche nei momenti in cui la risacca sembrava riportarci indietro. Ci sono ancora problemi che vanno risolti e nuove sfide da intraprendere. Ma un tratto importante di strada è stato compiuto e la storica autorevolezza del giornale ha potuto di nuovo dispiegarsi al meglio per cogliere risultati inequivoci e di grande rilievo.

Su indicazione unanime del Consiglio di amministrazione del Sole 24 Ore continuerò, con lo stesso impegno, la mia sfida come direttore editoriale del Gruppo. A Fabio Tamburini, nominato alla guida del Sole, Radio 24 e Radiocor Plus, formulo i miei migliori auguri di successo. E alle redazioni invio un abbraccio forte, convinto che continueranno a brillare per professionalità e entusiasmo.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni