Parlamento
Vitalizi, Prodi: «Il mio ricorso contro la diminuzione è una fake news»
Img Description

«Da qualche ora gira sui social una falsa dichiarazione attribuita al presidente Prodi circa la sua volontà di fare ricorso contro la diminuzione del suo vitalizio.
Si tratta dell'ennesima fake news: il presidente Prodi non ha mai rilasciato quella dichiarazione messa in Rete con tanto di virgolettato, ma senza alcuna citazione di una fonte. Fonte che non può essere indicata poiché, semplicemente, non esiste. Dovrebbe bastare questa elementare osservazione per comprendere che si tratta di un falsa notizia, preparata ad arte. Ma poiché così non avviene, si precisa che è già stata inoltrata, tramite la Polizia postale, regolare segnalazione della fake news». La precisazione arrica in una nota dell'ufficio stampa di Romano Prodi.

GUARDA IL VIDEO: Vitalizi parlamentari, quel privilegio del 1954 nato in una seduta segreta e criticato solo dal 24 Ore

«È invece vero - spiega ancora l’ufficio stampa - che, presso gli Uffici della Camera, esistono due lettere a firma del Presidente Prodi con le quali ha inoltrato, già nel 2015 e poi nel 2016, richiesta di sospensione del vitalizio in virtù del fatto che, come ex presidente della Commissione Europea, riceve regolare pensione».

Il Senato prende tempo
Intanto il Senato prende tempo. La presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati ha delle perplessità di carattere tecnico-giuridico sulle procedure adottate dalla Camera (sulle quali gà l’associazione degli ex onorevoli ha promesso battaglia) e sulla legittimità stessa del ricalcolo dei vitalizi. Per questo è stato chiesto un parere al Consiglio di Stato e sono state individuate alcune audizioni, fra cui quella del presidente dell’Inps Tito Boeri, per la parte che riguarda il ricalcolo retroattivo. La delibera adottata dalla Camera riguarda solo gli ex onorevoli e loro aventi diritto. Restano esclusi tutti gli ex senatori e i consiglieri regionali che percepiscono vitalizi.

Carfagna, non si guadagna nulla, solo propaganda
«Il finto taglio dei vitalizi - ha detto Mara Carfagna, vice presidente della Camera e deputata di Forza Italia, al termine della riunione dell'Ufficio di presidenza - non produrrà alcun risparmio. Come abbiamo sempre sostenuto il sacrosanto taglio dei privilegi degli ex deputati non avverrà concretamente perché la proposta del Movimento 5 stelle è inefficace. Anche loro sono consapevoli che arriveranno moltissimi ricorsi e che la Camera dei deputati perderà in giudizio, trovandosi costretta a pagare. Prova ne sia che la Camera ha accantonato tutti e 43 i milioni di euro che potrebbero derivare dal ricalcolo dei vecchi vitalizi e li ha immobilizzati per tre anni».

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni