Parlamento
Micromisure, deleghe e interventi localistici: tutto quello che nella manovra non dovrebbe esserci
di Nicoletta Cottone
Img Description

Micromisure, deleghe, interventi localistici. Tutte norme che nella legge di bilancio non dovrebbero esserci in base all'articolo 21 della legge di contabilità pubblica, la 196/2009. E che invece ci sono. Sulla manovra era già calata la mannaia della presidenza della commissione Bilancio del Senato che aveva depurato il provvedimento di decine e decine di norme che nella manovra non dovrebbero trovare spazio. Successivamente al vaglio, però, ne sono state inserite altre. Lo rileva il dossier del Servizio studi della Camera che sottolinea come in alcune disposizioni inserite si riscontrino «problematicità per quel che attiene la loro riconducibilità ai limiti di contenuto previsti dalla legislazione contabile». Si va da norme che introducono riforme organizzative nella Pa a micromisure che spaziano da parchi ad aree protette, dal sostegno a istituzioni culturali e sportive fino ai restauri. Poi ci sono una serie di proroghe. Il Sole24ore.com è andato a verificare, al di là dei titoli dei commi, cosa c'è scritto nelle disposizioni.

DISPOSIZIONI DI CARATTERE ORGANIZZATIVO

Tre milioni per la presidenza italiana dell'Osce
Per esempio al comma 148, viene autorizzata la spesa di 3 milioni di euro per l'anno 2018 per fare fronte agli oneri derivanti dalla presidenza italiana dell'Osce, l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, che il nostro Paese assumerà dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018. Si tratta di 2 milioni di euro destinati ad eventi da organizzare in Italia. Ci sono poi 500mila euro destinati all'organizzazione di eventi e attività della Presidenza o per contributi all'organizzazione di eventi da parte dell'Osce e per le spese a carico della Presidenza a copertura dei mandati dei Rappresentanti speciali o personali (copertura spese di viaggio e di rappresentanza e pr i rappresentanti anche le spese di retribuzione). Altri 500mila euro sono destinati alle spese di funzionamento della TaskForce Osce (compresi gli oneri per acquisto di materiale di cancelleria, spese per missioni e viaggi di servizio).

Il capitolo censimenti Istat
Poi ci sono commi i censimenti permanenti realizzati annualmente da ll'Istat, con le relative risorse finanziarie e i censimenti da effettuare dai prossimi anni. Si parte nel 2018 dal censimento della popolazione e delle abitazioni e si passa al censimento delle imprese, delle istituzioni non-profit e delle istituzioni pubbliche. Poi il censimento dell’agricoltura dal 2021. Per l'agricoltura, si prevede anche che venga ultimato il 7° censimento generale, riferito al 2020.
L'Istat dovrà definire le modalità di restituzione ai comuni delle informazioni raccolte nell’ambito dei censimenti per la revisione delle anagrafi della popolazione residente.

Indennità dei Consiglieri di Stato di lingua tedesca
Viene assegnata ai Consiglieri di Stato di lingua tedesca un’indennità a titolo risarcitorio, in relazione al mantenimento della residenza nel territorio della provincia di Bolzano, sotto forma di rimborso spese o di indennità di trasferta, a scelta dell'interessato, nel limite di spesa di 50 mila euro annui.

Istituita l’agenzia Italia meteo
Istituita l’Agenzia nazionale per la meteorologia e la climatologia “Italia Meteo”. Sarà disciplinata da un regolamento da adottarsi con Dpcm, previa intesa della Conferenza Stato-Regioni e Province Autonome. Con lo stesso decreto saranno definite le misure per facilitare la gestione della materia facendo confluire presso l'Agenzia le risorse umane, finanziarie e strumentali al momento utilizzate per la meteorologia e climatologia e stipulando apposite convenzioni per la definizione delle attività che l’Agenzia può svolgere a favore dei soggetti interessati. Spesa prevista: 2 milioni di euro per il 2019 e 3 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021 per investimenti tecnologici; 1 milione di euro per il 2018, 5 milioni di euro per il 2019 e 7 milioni di euro a decorrere dal 2020 per il funzionamento e il personale dell’Agenzia, da iscrivere sullo stato di previsione del ministero dell’Istruzione.

LE MICROMISURE

Un milione alla Fondazione Gran Sasso d’Italia
Alla “Fondazione Gran Sasso d'Italia” arriva un contributo di un milione di euro per il 2019 per la realizzazione del Parco faunistico presso Casale San Nicola, in provincia di Teramo. La finalità indicata è quella di contribuire al recupero del paesaggio pedemontano del Gran Sasso dopo gli eventi sismici del 2009 e del 2016 e al rilancio dell'economia dei comuni colpiti.

Due milioni all’Ente parco del Vesuvio per il progetto Pompei e la strada Matrone
Due milioni di euro per il 2019 vanno all'Ente parco nazionale del Vesuvio per la realizzazione del Grande progetto Pompei, per la messa in sicurezza della strada Matrone, nel comune di Boscotrecase (Na), compromessa dopo gli incendi boschivi e relativi eventi franosi che nei mesi di luglio e agosto 2017 hanno interessato l'area vesuviana.

Il parco del delta del Po solo previa intesa fra le Regioni Veneto ed Emilia-Romagna
Una serie di misure riguardano l’istituzione del Parco del delta del Po e l’avvio delle riserve di alcune aree marine. Il Parco del delta del Po comprenderà i due Parchi naturale regionale del delta del Po, istituito con legge Regione Veneto 36/1997) e il Parco regionale del delta del Po (istituito con legge Regione Emilia-Romagna 27/1988). Se le regioni raggiungeranno un’intesa per l’istituzione del parco, la copertura delle spese obbligatorie sarà «assicurata a valere sulle corrispondenti risorse rese disponibili a legislazione vigente dalle Regioni e dagli enti locali territorialmente interessati, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica».

Duecentomila euro per riserve di aree marine. Poi 600mila eurodal 2019 per il funzionamento
Poi c’è l’avvio delle riserve di alcune aree marine. Si tratta di Capo d'Otranto - Grotte Zinzulusa e Romanelli e Capo Spartivento. L’istituzione e il primo avviamento delle riserve di queste aree marine sono finanziaei con 100mila euro per ciascuna riserva, per l’esercizio 2018. Il loro funzionamento è poi finanziato, dall’esercizio 2019, rispettivamente con 300mila euro ciascuna.

Dal complesso di Venaria Reale al Real sito di Carditello, i finanziamenti
È stata autorizzata la spesa di un milione di euro per il 2018 e di 0,5 milioni annui dal 2019 per fondazioni, consorzi o altri enti, quali la Venaria Reale, Aquileia e Carditello. Il ministero è anche autorizzato a costituire una fondazione per la gestione della Biblioteca di archeologia e storia dell’arte di Roma.

Confermata l’esenzione fiscale per l'Accademia dei Lincei
La manovra conferma l’esenzione fiscale disposta in favore dell'Accademia dei Lincei dall’articolo 3 del decreto luogotenenziale 359/1944 per tutti i tributi erariali, regionali e locali vigenti e per ogni altro tributo di nuova istituzione.

Contributo di 50mila euro per il cimitero delle vittime del Vajont
È stato assegna un contributo di 50mila euro l’anno dal 2018 al 2020 per la gestione e la manutenzione del cimitero delle vittime del Vajont. Il cimitero, che si trova a Longarone (Bl), è stato dichiarato monumento nazionale nel 2003.


Per la ristrutturazione della Chiesa di San Tommaso Becket di Aulla 800mila euro
Autorizzata la spesa di per la ristrutturazione della Chiesa di San Tommaso Becket, sita in Aulla (Ms), colpita dagli eventi alluvionali del 25 ottobre 2011. Si tratta di una spesa di 400mila euro l’anno nel 2019 e nel 2020.

Contributo di 400mila euro in favore dell'Accademia nazionale delle scienze
È stato riconosciuto un contributo in favore dell'Accademia nazionale delle scienze detta dei XL. Si tratta di 200mila euro l’anno, per ciascuno degli anni 2019 e 2020. L’obiettivo è quello di sostenere il perseguimento dei fini istituzionali dell’Accademia e favorire la diffusione della cultura storico-scientifica, oltre che promuovere la conservazione e valorizzazione del patrimonio bibliografico e archivistico di particolare interesse storico.

Contributi a favore dell'Istituto Luigi Sturzo: 600mila euro in due anni
In occasione del sessantesimo anno dalla scomparsa di don Luigi Sturzo e del centenario della fondazione del Partito popolare italiano un comma della manovra autorizza, per ciascuno degli anni 2018 e 2019, la spesa di 300mila euro in favore dell’Istituto Luigi Sturzo. Obiettivo è il programma straordinario di inventariazione, digitalizzazione e diffusione degli archivi librari, oltre alla promozione di ricerche e convegni da svolgere nei luoghi più significativi della storia della tradizione cattolico-popolare.

All’Accademia Vivarium Novum 700mila euro
La manovra autorizza la spesa di 350mila euro l’anno, per ciascuno degli anni 2019 e 2020, per il finanziamento dell’Accademia Vivarium Novum, con sede in Frascati. Il contributo è finalizzato a garantire il funzionamento e a sostenere le attività di ricerca, di formazione e di divulgazione nel campo delle discipline umanistiche dell'istituzione, di rilevante interesse pubblico.

Al centro del libro parlato di Feltre 500mila euro
Per il 2019 e il 2020 è stata autorizzata la spesa di 250mila euro l’ anno in favore del Centro internazionale del libro parlato Adriano Sernagiotto – Onlus di Feltre.
L’obiettivo è quello di sostenere e incentivare le attività e i servizi per non vedenti, ipovedenti e dislessici.

Contributo di un milione di euro alla Lega del Filo d’oro
È stato concesso per il 2019 un contributo di 1 milione di euro in favore della Lega del Filo d’oro. L'associazione è un’organizzazione senza scopo di lucro che ha tra gli scopi statutari l’assistenza, l’educazione, la riabilitazione, il recupero e il reinserimento dei sordociechi e dei pluriminorati psicosensoriali.

Contributo di un milione alla Biblioteca italiana per i ciechi «Regina Margherita» di Monza
Incremento di un milione di euro per il 2019 del contributo in favore della Biblioteca italiana per i ciechi «Regina Margherita» di Monza. La Biblioteca è stata fondata nel 1928 dall’Unione italiana ciechi con l’obiettivo di soddisfare le diverse esigenze culturali e di apprendimento dei minorati della vista.

Un milione al Festival “Donizetti Opera” di Bergamo
Arrivano contributi in favore della Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo . Si tratta di 500mila euro per ciascuno degli anni 2018 e 2019 concessi per la realizzazione del Festival Donizetti Opera.

All’Abbazia di San Caprasio di Aulla 500mila euro in due anni
Assegnato un contributo di 100mila euro per il 2018 e di 400mila euro per il 2019 in favore dell'Abbazia di San Caprasio di Aulla (Ms), sede di un’esposizione museale. Obiettivo tutelarne il valore culturale ed artistico.

Alla Fondazione Graziadio Isaia Ascoli 1,5 milioni di euro l’anno
Dal 2018 viene autorizzata la spesa di 1,5 milioni annui a favore della Fondazione Graziadio Isaia Ascoli per la formazione e la trasmissione della cultura ebraica. Obiettivo sostenerne le finalità istituzionali.

Per la ristrutturazione dell’ippodromo di Merano 3 milioni di euro
Per il comune di Merano arriva un contributo di 1,5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019 e 2020. Obiettivo ristrutturare e rilanciare l’ippodromo del comune.

Due milioni all’Istituto nazionale di Biologia e Biotecnologie marine
Autorizzata la spesa di 2 milioni di euro per il 2019 in favore dell’Istituto nazionale di Biologia e Biotecnologie marine-Stazione Anton Dohrn. Obiettivo potenziare la ricerca nel meridione d’Italia, con particolare riferimento alle scienze del mare.

LE PROROGHE DI TERMINI

Dieci milioni per la proroga della convenzione con Radio radicale
Prorogata, per il 2018, la convenzione stipulata fra il ministero dello Sviluppo economico e il Centro di produzione Spa titolare dell'emittente Radio Radicale, per la trasmissione radiofonica delle sedute parlamentari. È stata dunque autorizzata la spesa di 10 milioni di euro per il 2018.

Proroga a fine 2018 del divieto incroci proprietari Tv-editoria
Prorogato al 31 dicembre 2018 il divieto di incroci proprietari tra televisione e comunicazione ed editoria, che impedisce sia ai soggetti che esercitano l'attività televisiva in ambito nazionale su qualunque piattaforma, con ricavi superiori all'8% del Sic (Sistema integrato delle comunicazioni), sia alle imprese del settore delle comunicazioni elettroniche che detengono una quota superiore al 40% dei ricavi di detto settore, di acquisire partecipazioni in imprese editrici di quotidiani o partecipare alla costituzione di nuove imprese editrici di quotidiani, esclusi i quotidiani diffusi unicamente in modalità elettronica.

Impiego di guardie private nel contrasto alla pirateria: proroga per il 2018
Proroga dal 31 dicembre 2017 al 31 dicembre 2018 del termine entro cui è consentito l'impiego di guardie giurate a bordo delle navi mercantili battenti bandiera italiana che transitino in acque internazionali, a difesa da atti di pirateria, anche se non abbiano frequentato i previsti corsi tecnico-pratici previsti dalla legge.

Proroga della graduatoria di un concorso dei vigili del fuoco
Si prevede un’ulteriore proroga della graduatoria vigente del concorso a 814 posti di vigile del fuoco, bandito con decreto del ministro dell’Interno 6 novembre 2008 n. 5140. La graduatoria è stata prorogata fino all’approvazione della graduatoria del concorso a 250 posti bandito con decreto ministeriale 18 ottobre 2016, n. 676, e comunque non oltre il 31 dicembre 2018.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni