Cartech
Reazioni alla guida: Mini chiama in causa biometria e neuroscienze applicate
di Giulia Paganoni
Img Description

Come reagisce l'uomo quando guida un'auto elettrificata o una diesel? E cosa cambia nel guidare in città o in campagna?

Sono domande che forse non ci poniamo ma che hanno un effetto su tutti noi, in quanto essere umani.

Da questo nasce il progetto Mini Emotional Landscape Experiment, il primo esperimento europeo che utilizza la biometria e le neuroscienze applicate per testare la mobilità di nuova generazione, attenta all'ambiente e alle persone. Protagonista di questo studio è la Mini Cooper S E All4, la prima vettura ibrida del brand britannico.

Un progetto che coinvolge diversi attori, dal già citato costruttore Mini (Gruppo Bmw) a Biosphera 2.0, il Consorzio Franciacorta e la società di ricerca Thimus.

Lo studio ha una durata di 12 mesi e mira alla raccolta di dati sulle reazioni che l'essere umano ha nelle esperienze di vita quotidiana e come queste cambiano al variare delle modalità di azione.

Ai partecipanti verrà chiesto di indossare un casco con degli elettrodi e di guidare in diversi ambienti (città e strade della Franciacorta) e con auto a diversa alimentazione (plug-in hybrid e diesel). Il risultato sperato dagli esperti Mini vuole sottolineare come il famoso divertimento alla guida dato dal “go kart feeling” Mini resti inalterato anche nella guida elettrificata.

L'elettrificazione, infatti, è al centro della strategia del Gruppo Bavarese che con il progetto Next 25 prevede l'arrivo di 25 modelli elettrificati entro il 2025,12 dei quali a trazione esclusivamente elettrica. Il primo modello Mini a batteria è arrivato nel 2017: la Plug-in Hybrid su base Countryman e il prossimo anno è già stata annunciata la prima 100% elettrica su base tre porte.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni