Auto
Mercedes attacca Tesla con EQC, il suv elettrico che guida da solo
dal nostro inviato Mario Cianflone
Img Description

Un suv di dimensioni abbondanti ma non enorme, 450 km di autonomia a emissioni zero, due motori per un totale di 300 Ww e qualità adeguata alla tradizione Mercedes. Ecco EQC, il primo modello del brand EQ (Electric intelligence) che, come annunciato 20 mesi fa, si dedicherà solo alla produzione di auto alla spina.

Svelato a a Stoccolma, dal ceo Dieter Zetsche in anteprima mondiale, EQC rappresenta la prima risposta della Casa della stella a tre punte sul fronte delle auto elettriche premium. La casa di Stoccarda, che sull'elettrico è stata pioniera sia con modelli come la Smart elettrica, la Classe B alla spina e un’antica partecipazione in Tesla che poi è diventata un competitor sul fronte delle vetture di fascia alta con Model S e Model X che in alcuni mercati hanno eroso il business del gigante tedesco.

Tuttavia parlare di sfida a Tesla è riduttivo. La mossa di Daimler, da tempo annunciata, infatti si inserisce in un ampio disegno dell'industria tedesca, con Audi, Bmw, Porsche e Volkswagen molto attive sul fronte dell'elettrificazione per contrastare sia la celeberrima casa di Elon Musk, che sta navigando in acque agitate, sia l'avanzata dei cinesi che con la rivoluzione delle auto a batteria puntano a livellare il gap competitivo con le case europee e soprattutto con quelle tedesche. Tra l'altro non va dimenticato che Daimler ha proprio i cinesi di Geely come maggiore azionista, gruppo quest'ultimo già attivo sulla mobilità elettrica con la creazione del brand ibrido/elettrico Polestar all'interno del mondo Volvo.

Come accennato, la nuova EQC è un crossover lungo 4.76 metri, largo 1.90 e spinto da 2 motori asincroni che scaricano sulle quattro ruote motrici 300 kW (408 cavalli) e 765 Nm di coppia massima in grado di assicurare un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 5.1 secondi e una velocità massima limitata di 180 km/h.

Sul fronte dell'autonomia le batterie agli ioni di litio permettono di percorrere oltre 450 chilometri con omologazione Nedc. A bordo troviamo il sistema di infotainment Mbux aggiornato per l'occasione, in grado di rendere l'auto ancora più connessa e interfacciata con il guidatore e visualizzabile attraverso il doppio schermo a tutta plancia diventato un tratto caratteristico delle nuove Mercedes. Presenti e aggiornati anche i comandi vocali “Hei Mercedes”, anche se qui forse sarebbe stato lecito attendersi “Hey EQ”, ma in fondo anche se EQ è un brand sul muso della nuova auto elettrica c'è semre una stella a tre punte. E, dunque, EQ, non è considerato da Daimler un vero brand autonomo come Smart, che tra l'altro si avvia a un futuro solo elettrico.

All'avanguardia anche i sistemi di ausilio alla guida, con un livello 3 di guida autonoma, nella scala da 1 a 5 stabilita dalla Sae. Prodotta nello stabilimento tedesco di Brema, la EQC si va a misurare con concorrenti come Tesla e come la Jaguar I-Pace. Gli inglesi di JLR, controllati dall'indiana Tata Motors infatti hanno giocato d'anticipo lanciando prima degli altri il loro crossover elettrico da quasi 500 km di autonomia che è già in vendita, mentre EQC arriverà nei concessionari a metà 2019. Stesso discorso per Audi che in produzione in questi giorni svelerà il 17 settembre a San Francisco il suv e- tron che sarà in vendita a fine anno, mentre la madre di tutte le anti Tesla, la Porsche Taycan, arriverà nel 2019 e ridefinirà il concetto di sportività legato alla propulsione elettrica.

“Con l'EQC, il primo Suv completamente elettrico di Mercedes-Benz, stiamo invertendo l'interruttore. La propulsione elettrica è una componente importante nella mobilità del futuro. Stiamo quindi investendo più di dieci miliardi di euro nell'espansione del nostro portafoglio di modelli EQ e oltre un miliardo di euro nella produzione globale di batterie “ ha sottolineato Dieter Zetsche, Presidente di Daimler e ceo di Mercedes-Benz Cars. Infatti EQ diventerà un vera e propria gamma all'interno del mondo Daimler, partendo dalla futura EQA fino all'ammiraglia EQS. Tra il modello d'entrata e l'ammiraglia arriveranno un lungo elenco di modelli elettrici, in grado di offrire una vera alternativa ad emissioni zero all'attuale gamma.

EQC si va a misurare con concorrenti come Tesla e come la Jaguar I-Pace. Gki inglesi di JLR, controllati dall'indiana Tata Motors infatti hanno giocato d'anticipo lanciando prima degli altri il loro crossover elettrico da quasi 500 km di autonomia che è gia in vendita, mentre EQ C arriverà nei concessionari a metà 2019. Stesso discorso per Audi che svelerà il 17 a San Francisco il suv e tron che sarà in vendita poi il prossimo anno, quando arriverà la madre di tutte le anti Tesla: Porsche Taycan

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni