Retail-Web
Vacanze al mare? No, all’outlet. Dove lo shopping d’estate si arricchisce di cultura ed esperienze
di Marta Casadei
Img Description

Autostrada, direzione mare. Per spezzare il viaggio verso le vacanze e approfittare dei saldi estivi, si fa tappa all’outlet che sorge proprio accanto alla direttrice stradale. Salvo poi fermarsi anche per un boccone e per ascoltare il concerto in programma per la serata. Un evento che attira non solo gli appassionati di shopping griffato a prezzi ribassati, ma anche appassionati di musica, turisti in cerca di una serata diversa, amanti dei viaggi fuori stagione alla ricerca di uno svago che rallegri l’estate in città.

Il fattore saldi

La stagione estiva è un momento molto importante per i villaggi outlet che popolano l’Italia da Nord a Sud. Il “magnete” più potente sono senza dubbio i saldi che, iniziati ai primi di luglio, continueranno per qualche settimana. Con i ribassi stagionali in corso si può arrivare a pagare un capo, un accessorio o un paio di scarpe fino al 70% in meno rispetto al prezzo outlet, e quindi già scontato rispetto al listino classico. È senza dubbio la convenienza nell’acquisto a riempire i parcheggi degli outlet. Che nel 2018 stanno avendo risultati migliori rispetto al 2017. I cinque Designer outlet italiani di McArthur Glen – Serravalle, Noventa di Piave, Barberino, Castel Romano e Marcianise – nel primo weekend di saldi hanno messo a segno 300mila presenze e, nella prima settimana, un afflusso di visitatori in aumento del 10% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Merito degli sconti, certo, ma anche di una strategia che punta a offrire una shopping experience più complessa: «Da una parte abbiamo aperto nuovi negozi per rafforzare la nostra offerta, come quello di Jimmy Choo a Castel Romano, dall’altra abbiamo puntato su temporary store “estivi” come quelli di Havaianas e Sundek a Barberino – spiega Clara Petrone, regional marketing operations manager di McArthurGlen –. Soprattutto, abbiamo investito molto nella comunicazione, coinvolgendo personaggi famosi come Luca Barbarossa, che sarà proprio stasera a Castel Romano, e allestimenti ad hoc». L’obiettivo di McArthurGlen è quello di incrementare le presenze turistiche sia italiane sia internazionali: «D’estate aumentano i turisti domestici, ma non solo – continua Petrone –. Stiamo assistendo, per esempio, a un aumento delle presenze dall’Europa: francesi a Serravalle e Noventa di Piave, tedeschi in tutti e cinque gli outlet».

Pacchetti e Servizi

L’outlet continua a essere una meta chiave per lo shopping in Italia – dove i consumi languono da anni – come fotografa una ricerca commissionata da Neinver, società che è presente sul territorio nazionale con i The Style Outlets di Vicolungo e Castel Guelfo: secondo l’indagine, infatti, un italiano su due pianifica gli acquisti durante periodi di sconti e promozioni e l’outlet è la meta preferita per una persona su tre. Fare leva sul ribasso, tuttavia, non è più sufficiente: «La nostra offerta si è molto evoluta anche dal punto di vista dei servizi. Penso in particolare alla ristorazione. Abbiamo ampliato le nostre proposte per andare incontro alle nuove esigenze della clientela per cui l’offerta food è un asset importante», spiega Eduardo Ceballos, country head Italia di Neinver. Dei 6,4 milioni di visitatori che i due villaggi hanno registrato nel 2017, molti sono stranieri: «Rappresentano il 10% del totale della nostra clientela. A Vicolungo, complici i vicini laghi, abbiamo molti nordeuropei, mentre Castel Guelfo beneficia dei turisti che soggiornano sulla costiera romagnola. Lavoriamo con operatori del turismo che offrono pacchetti che combinano la visita all'outlet con tour dedicati alle bellezze della zona o escursioni enogastronomiche».

Concerti e food festival

L’idea di fare del villaggio outlet una destinazione che vada oltre la classica idea di shopping è sempre più diffusa. Per esempio, lo Shopinn Outlet Brugnato 5 Terre, che nel primo weekend dei saldi ha accolto 36mila visitatori, il 20% in più rispetto all’anno precedente, e ha messo a segno ricavi in aumento del 20%, fino alla fine di agosto sarà teatro delle Shopinn Summer Nights (stasera alle 21, il concerto di Rovazzi) con shopping “esteso” fino alle 24 e navette gratuite anche dalle principali località della Versilia.

Anche il Torino outlet village, che ha un collegamento gratuito con Chamonix, punta sulla musica, con un doppio appuntamento: il martedì sera dedicato alla musica classica e il giovedì al jazz, con Nick the Nightfly (26 luglio) e Ray Gelato (22 agosto) tra gli ospiti. Un altro esempio calzante è quello di Fidenza Village, parte della The Bicester Village Shopping Collection di Value Retail: dal 2 al 31 agosto la struttura ospiterà un food festival con showcooking ed eventi ad hoc tra cui “La cucina a 4 zampe” (16 agosto) e “Gli insetti nel piatto”.

L’obiettivo è quello, dunque, di fare leva sulla voglia di “fare affari” del turista, incuriosirlo con un calendario accattivante di eventi e coccolarlo con i servizi dell’outlet, come le già citate navette, alle quali si aggiunge la consulenza di personal shopper.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni