Musica
Dai Prodigy a Louis Sclavis: l’estate finisce con i festival
di Francesco Prisco
Img Description

Al Nord i Prodigy, al centro i Darkness, al Sud Louis Sclavis. O, se preferite, l’«Home Festival» di Treviso, «Prato è Spettacolo» e lo storico «Pomigliano Jazz Festival». Tre appuntamenti più o meno n«classici» con la musica dal vivo, tre kermesse dal cartellone particolarmente ricco per chi ha tutta l’intenzione di godersi questi ultimi scampoli d’estate sotto un palco.

«Home Festival», ci sono i Prodigy
Partiamo da Nord. All’ex Dogana di Treviso fino al 2 settembre si svolge la nona edizione dell’«Home Festival», kermesse da quasi 90mila presenze. Venerdì 31 agosto faranno il loro trionfale ritornoi Prodigy, trio britannico autore di pietre miliari della musica elettronica come Voodoo People, Smack My Bitch Up e Firestarter, simbolo del big beat e della «rave generation» anni Novanta. In studio con il nuovo lavoro discografico, potrebbero riservare delle sorprese proprio per la data trevigiana. Annunciati come headliner anche i californiani Incubus, abili come pochi altri a oscillare tra rock, metal e rap. Nel 2017 hanno pubblicato 8, il loro nuovo album prodotto con Skrillex, e nello stesso anno le loro vendite discografiche totali hanno raggiunto i 23 milioni di copie. Dopo
essersi esibiti in festival come Lollapalooza, Air + Style, Download Festival e Pink pop, saliranno sul palco dell’Home Festival». Sabato 1 settembre si balla con la star mondiale Eric Prydz, disc jockey e produttore discografico svedese diventato celebre nel 2004 con la hit Call on me, e con il producer olandese Afrojack, considerato tra i migliori esponenti del genere.

The Darkness a Prato
Ci si sposta in Toscana, dove a Prato, in piazza Duomo, c’è l’appuntamento con «Prato è Spettacolo». Venerdì 31 agosto arrivano i Darkness, la band inglese dei fratelli Hawkins che all’inizio degli anni Duemila si fece notare per il caratteristico sound e il conseguente look vintage. Il primo di settembre, invece, ci si alternerà tra i tedeschi Einstürzende Neubauten, band tra le più celebri del movimento industrial, fondata dal chitarrista Blixa Bargeld, spesso al fianco di Nick Cave, i belgi dEUS con il loro alternative rock che dai primi anni Novanta propongono originale miscela di rock e sperimentazioni sonore, e il collettivo cosmopolita Blonde Redhead.

Con Sclavis sul Vesuvio
Giù a Sud ci si vede a «Pomigliano Jazz», festival giunto alla 23esima edizione che abbraccia settembre e ottobre. Una «sciara» di emozioni che partirà dal cono del Vesuvio con il primo concerto del progetto «carta bianca» - assegnata quest’anno al compositore francese Louis Sclavis, protagonista di tre concerti differenti - e scorrerà verso i comuni di Pollena Trocchia, Ottaviano, Avella, Sirignano, Terzigno e naturalmente Pomigliano d’Arco. Sabato 1 settembre, sulla vetta del vulcano più famoso al mondo, Sclavis in duo con il violoncellista parigino Vincent Courtois darà vita al suggestivo concerto al tramonto sul cratere del Vesuvio (inizio concerto ore 18, ma gli spettatori dovranno arrivare al piazzale quota 1000 di Ercolano per la risalita con le guide vulcanologiche entro le ore 16.30). Domenica 2 settembre, invece, il Louis Sclavis Quartet si esibirà in un altro concerto al tramonto, «Characters on a wall», stavolta ai Conetti del Carcavone: bocche vulcaniche situate sul versante settentrionale del Monte Somma, nel comune di Pollena Trocchia. L’inizio del concerto è previsto per le ore 18, ma gli spettatori dovranno arrivare entro le ore 16.30 per effettuare la l’escursione al sito naturalistico dei Conetti vulcanici. Infine, il terzo evento del progetto carta bianca vedrà Louis Sclavis dialogare al Palazzo Mediceo di Ottaviano (3 settembre ore 20.30) con due tra i più interessanti jazzisti italiani dell’ultima generazione: Francesco Bearzatti e Giovanni Guidi.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni