Inchieste
Produzione, l’Italia al top Ue da 5 mesi
di Marco Fortis
Img Description

I dati sulla produzione di luglio che Eurostat divulgherà oggi e che Il Sole 24 Ore è in grado di anticipare, rappresentano una importante conferma del buon momento del settore industriale nel nostro Paese. Infatti, in base alle statistiche corrette per i giorni di calendario, l'Italia risulta per il secondo mese consecutivo l'economia con la più forte crescita tendenziale dell'industria in senso stretto tra i cinque maggiori Paesi dell'Unione Europea. Il +4,4% della nostra produzione industriale già comunicato dall'Istat lunedì scorso costituisce il tasso di espansione comparativamente più sostenuto a luglio 2017 su luglio 2016, davanti a Germania (+3,9%), Francia (+3,6%), Spagna (+1,9%) e Regno Unito (+0,2%). Era già successo nel precedente mese di giugno che l'Italia facesse registrare l'aumento tendenziale più marcato della produzione dell'industria in senso stretto (+5,2%).

Davanti a Spagna (+2,9%), Francia (+2,5%), Germania (+2,4%) e Regno Unito (+0,3%). Nel complesso, negli ultimi cinque mesi, l’Italia è stata tre volte prima per crescita mensile anno su anno tra i Paesi qui considerati (a marzo, giugno e luglio), una volta seconda (ad aprile) e una volta quarta (a maggio, facendo comunque registrare un più che positivo +2,7% rispetto a maggio 2016). Grazie a questa successione di risultati, l’Italia è stata anche la più performante tra le grandi economie Ue per crescita della produzione industriale media degli ultimi 12 mesi (+2,5% nel periodo agosto 2016-luglio 2017 rispetto ai 12 mesi precedenti, secondo i dati grezzi), davanti a Germania (+2,1%), Spagna (+1,8%), Regno Unito (+1%) e Francia (+0,8%).

Tutti questi elementi sono un’evidente dimostrazione che l’industria italiana nel 2017 ha accelerato il passo, contribuendo in modo decisivo (assieme al commercio, ai trasporti e al turismo), al progresso del Prodotto interno lordo, che dovrebbe chiudere l’anno con una crescita attesa intorno all’1,5%. Il forte aumento tendenziale della produzione industriale nazionale a luglio è stato trainato dalla produzione di beni strumentali (tra cui macchine, apparecchi e mezzi di trasporto), cresciuta del 5,9%. Ciò prova che gli effetti del Piano Industria 4.0, dopo aver innescato un boom di ordinativi di macchine utensili e altri macchinari nel primo semestre, stanno ora cominciando a trasferirsi sulla produzione, che dovrebbe rimanere in forte tensione anche nei prossimi mesi. Ma anche l’output di beni di consumo durevoli, grazie al costante miglioramento del reddito disponibile delle famiglie e dell’occupazione, a luglio ha fatto registrare un consistente exploit, pari a +6,2 per cento.

Va altresì sottolineato che le stime del Purchasing manager index (Pmi) di Markit per il settore manifatturiero italiano relative al mese di agosto diffuse pochi giorni fa sono particolarmente incoraggianti e lasciano sperare che la crescita della nostra produzione industriale possa proseguire in modo sostenuto per il terzo mese consecutivo (altre istituzioni, come Prometeia, sono più caute e prevedono per agosto una pausa temporanea con una ripartenza della produzione a settembre). Secondo Markit, il Pmi manifatturiero di agosto 2017 dell’Italia avrebbe registrato il valore più alto in sei anni e mezzo. Questo dato rifletterebbe non solo la crescita più veloce della produzione, di nuovi ordini e dei livelli occupazionali ma anche il forte allungamento dei tempi medi di consegna dei fornitori a fronte di una domanda interna ed estera sempre vivace.

Se anche la produzione industriale di agosto dovesse rimanere ad alti livelli, come prevede Markit, sarebbe certamente più facile per l’Italia centrare una crescita congiunturale del Pil nel terzo trimestre vicina allo 0,3-0,4%, il che permetterebbe di avvicinare in misura ancor più consistente l’obiettivo annuo dell’1,5%, che era del tutto al di là delle previsioni che venivano formulate soltanto fino a poco tempo fa.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni