Mondo Immobiliare
Nasce Covivio: ok alla fusione tra Beni Stabili e Fonciere des Regions
di Radiocor
Img Description

La fusione tra Beni Stabili e Fonciere des Regions porterà «un miglioramento della stabilità finanziaria del gruppo e un miglioramento del profilo di redditività, con impatto positivo sui risultati economici». Lo ha detto il direttore generale di Beni Stabili Alexei Dal Pastro, durante l'assemblea straordinaria degli azionisti, chiamati a esprimersi sulla fusione per incorporazione di Beni Stabili Siiq in Fonciere des Regions, che ha come maggiore azionista la Delfin di Leonardo Del Vecchio, già approvata dai consigli di amministrazione delle due società a luglio.

All’assemblea presenti o rappresentati 255 azionisti, per un totale dell’80,905% delle azioni del capitale sociale. Fonciere des Regions, già azionista di maggioranza di Beni Stabili, aveva proposto la fusione, che prevede un rapporto di cambio di 8,5 azioni di Fonciere ogni 1.000 di Beni Stabili. Con l’operazione la capitalizzazione aumenterà a oltre 7 miliardi.

La fusione, che sarà efficace a partire da fine dicembre 2018, «rappresenta una tappa rilevante verso la semplificazione del gruppo Fonciere des Regiones e il miglioramento delle sinergie, per competere in modo più efficace nel panorama europeo», ha aggiunto Del Pastro, spiegando che il gruppo potrà rafforzarsi anche in Italia e in particolare nel contesto immobiliare milanese. La nuova società si chiamerà Covivio e sarà quotata a Parigi e Milano.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni