In Casa
Contro il caldo «clima» portatili, nebulizzatori e ventilatori che purificano l’aria
di Paola Guidi
Img Description

Per chi decide all’ultimo momento di acquistare un apparecchio per combattere il caldo estivo, la scelta oggi è davvero ampia. Oltre al condizionatore monoplit fisso che è disponibile in versioni appositamente progettate per un’installazione molto rapida, ecco i trasferibili, i personal cool o raffrescatori con nebulizzazione e i ventilatori, soprattutto quelli a soffitto e quelli comunque molto potenti. Alcuni di questi ventilatori dispongono in più di un’efficace nebulizzazione ambientale.

Che cosa chiede e cosa sceglie il consumatore? Interessa prima di tutto che l’apparecchio non sia rumoroso perché lavorare, studiare e riposare al fresco ma con fastidiosi fischi e assordanti ronzii può diventare insopportabile. Questo è quanto ha comunicato di recente Pagomeno, il personal shopper digitale di Schibsted Italy che compara prezzi e prodotti, e secondo il quale la ricerca degli utenti di apparecchi ha registrato un +40% di propensione all'acquisto (escludendo gli split fissi) e ha visto i condizionatori portatili crescere del 26% mentre i ventilatori hanno registrato l’11%, soprattutto nella variante con il telecomando. E, dopo il funzionamento “discreto”, il consumatore richiede al secondo posto la funzione riscaldamento peraltro obbligatoria dal 2003 per tutti gli apparecchi in vendita sul mercato europeo.

Climatizzatori subito pronti
Per disporre in tempi brevi e senza lavori murari, di un climatizzatore fisso, occorre scegliere un monosplit, collegabile in tempi rapidi e con raccordi veloci da mettere in funzione. Non è consigliabile il fai da te per avere subito il fresco in casa: il rivenditore è tenuto per legge a non vendere il climatizzatore senza l’autocertificazione di una installazione regolare, che deve riportare il nome del tecnico o della azienda addetti all’installazione. Il professionista deve essere iscritto all’apposito registro nazionale.

I nuovi i climatizzatori Nevis di Ariston rispondono a queste esigenze; richiedono, per esempio, il 20% in meno di tempo per la messa in funzione e proprio per la semplicità del progetto richiedono metà tempo per la pulizia, il 60% in meno per la sostituzione della scheda elettronica e per il motore del ventilatore addirittura solo 20% del tempo che occorre per gli altri apparecchi.

Da sottolineare un requisito degli ultimi modelli fissi LG Electronics: anche le versioni monosplit, rapide da installare, utilizzano il refrigerante R32 il gas con la minor emissione di gas serra e con prestazioni eccellenti. Libero Plus, della gamma Dualcool, con compressore a doppio rotore, integra il wi-fi per la gestione totale in remoto e controlli di potenza tali da non superare, quando sono in funzione altri elettrodomestici, la capacità del contatore di 3kWh.

Importante: il controllo in remoto oltre a far risparmiare sui consumi elettriuci, garantisce di programmare e cambiare il funzionamento anche da fuori casa per preparare un rientro realmente confortevole senza sprechi.

Ventilarori sì, ma silenziosi
Anche i ventilatori possono emettere rumori sgradevoli soprattutto alla velocità più elevata ma la prima causa di questo inconveniente è la bassa qualità dell’apparecchio. Alcuni sono convinti che più il ventilatore è grande, più sia rumoroso e invece è l’inverso. Un motore piccolo per dare un minimo di ventilazione deve funzionare al massimo e a lungo e diventa inevitabilmente rumoroso.

Per chi vuole il fresco e il comfort, Dyson ha realizzato una serie di ventilatori decisamente silenziosi grazie alla cavità di Helmholtz progettata per catturare e dissipare il rumore del motore. Da notare che, grazie alle tecnologie e alla ricerca condotta da Dyson nell’ambito dell’aeraulica e dell’elettronica, il nuovo purificatore-ventilatore per la prima volta genera un flusso molto potente d’aria depurata e questo procura sollievo a chi soffre di allergie. Non si tratta di una semplice filtraggio ma di una serie di differenti filtri, sofisticati, con una sensoristica speciale, che controllano costantemente i componenti dell'aria indoor avviando la purificazione quando è necessario.

Da citare Evapolar, sostenuto dalla piattaforma di crowdfunding Indiegogo, che rinfresca, umidifica e filtra l’aria tramite l'evaporazione dell’acqua contenuta in un serbatoio. L’evaporazione unita alla ventilazione crea una corrente d'aria molto fresca. Un limite per tutti i nebulizzatori: quando c’è un caldo molto umido e molto afoso questi apparecchi non sono particolarmente efficaci.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni