Mercato
Coima acquista l’area Valtellina dell’ex Scalo Farini a Milano
di Redazione Casa24
Img Description

Coima Sgr ha rilevato dal Fondo Olimpia Investment, gestito da Savills Im Sgr, l’area Valtellina, porzione strategica dello Scalo Farini adiacente a Porta Nuova, che rientra nel programma di riqualificazione urbana dei sette scali ferroviari promosso dal Comune di Milano e dalle Ferrovie dello Stato Italiane.

L’area la cui acquisizione è stata promossa attraverso il nuovo Fondo dedicato Coima Mistral – comunica la società – comprende una superficie di circa 60mila mq adiacente a via Valtellina, alla linea metropolitana e alla stazione ferroviaria di Porta Garibaldi. Unico conduttore fino a dicembre 2022 è l'Agenzia del Demanio, con spazi occupati dalla Guardia di Finanza e dalla Agenzia delle Dogane.

«La rigenerazione dello Scalo Farini – si legge in una nota – rappresenta la prosecuzione naturale del progetto Porta Nuova co-sviluppato e oggi gestito da Coima, area in cui negli ultimi 5 anni si è concentrato il 18% delle locazioni per uffici di Milano».

Comune di Milano, Regione Lombardia, Ferrovie dello Stato Italiane e Savills hanno approvato lo scorso 3 agosto 2017 un Accordo di Programma che definisce le regole di rigenerazione della porzione dello Scalo Farini, con la creazione di aree verdi per una parte sostanziale della superficie fondiaria e 37.900 mq di superficie che potrà essere sviluppata con progetti di coliving e student housing.

Coima «proseguirà la collaborazione con Comune di Milano e Ferrovie dello Stato Italiane nell’ambito dell’iter amministrativo e del bando internazionale per selezionare lo studio di architettura che si occuperà del masterplan per impostare le linee guida dello Scalo Farini (407.000 mq)».

Nell'operazione, Coima Sgr è stata assistita dagli studi Chiomenti per gli aspetti legali, Maisto per gli aspetti fiscali e Inzaghi Belvedere & Partners per gli aspetti di diritto urbanistico.

«Lo scalo ferroviario Valtellina-Farini è un’area strategica che può rappresentare un progetto pilota nello sviluppo di un nuovo paradigma culturale, urbano, architettonico e metodologico nella progettazione delle città del futuro – ha affermato Manfredi Catella, fondatore e amministratore delegato di Coima Sgr – contribuendo all'affermazione di Milano come città laboratorio di innovazione e integrazione sociale e favorendo la diffusione di best practices in altre città italiane e internazionali».

Per rafforzare ulteriormente il proprio impegno nello sviluppo sostenibile sul territorio, Coima ha costituito un Sustainable Innovation Committee – un gruppo multidisciplinare (attivo in ambito di sostenibilità, digitalizzazione e tecnologia, community management e smart construction) che sarà attivo anche sul progetto dell'area Valtellina-Scalo Farini – per approfondire ricerca e sviluppo dedicati all'innovazione di prodotto, alle applicazioni tecnologiche con riferimento alle caratteristiche della domanda futura degli utilizzatori, e alla sostenibilità ambientale e sociale.

Hai raggiunto il limite di 10 articoli gratuiti disponibili questo mese.
Abbonati a Il Sole 24 Ore Mobile per avere accedere illimitatamente a tutti i contenuti del sito mobile
Inserisci il tuo numero di cellulare per attivare l'offerta o, se sei già abbonato, per continuare a leggere.
Altre informazioni